In ricordo di Tina Barbieri a un anno dalla morte.

Sabato 16 novembre 2019 – Desio

Da Desio all’Africa.
Costruire ponti qui e altrove.
Pensieri, esperienze, immagini, musica per ricordare
TINA BARBIERI

Sabato 16 novembre 2019, ore 9.00 – 12.30
Auditorium Scuola Secondaria di 1° Grado “S. Pertini”
Via Milano, 345 Desio MI

Programma

Apertura dei lavori e saluti istituzionali
Patrizia Ferri  //  Dirigente Scolastico IC Tolstoj di Desio
Roberto Corti  //  Sindaco Città di Desio
Giorgio Gerosa  //  Assessore all’Istruzione Città di Desio
Gianni Cesena  //  Parroco Comunità Pastorale di Desio

Presentazione dell’evento e del suo significato
Assunta Gagliardi  //  Gruppo “Amici di Tina”

Accompagnamento dei volontari e attenzione agli ultimi con il COE
André Siani  //  Presidente Associazione Centro Orientamento Educativo – COE

Formazione e sostenibilità
Renato Vivenzi  //  Presidente Associazione Mondo Giusto

I progetti interculturali nelle scuole di Desio
Ema Castiarena  //  Presidente Cooperativa Sociale Progetto Integrazione

 

Intermezzo musicale a cura dei ragazzi della scuola secondaria di I grado “S.Pertini” diretti dalla Prof.ssa Marisa Godino

 

Testimonianza su interventi educativi per l’infanzia a Bafoussam in Camerun
Jean Paul Moumbe  //  Presidente CIPSED (Centre Interculturel de Promotion Sociale et d’Education au Developement)

Un cuore aperto sul mondo
Gianni Villa  //  Centro Padri Saveriani di Desio

La formazione del personale sanitario: la Scuola Infermieri
Gabriele Gelosa  //  ex Direttore Servizio Farmaceutico Ospedale di Desio

L’eredità di Tina Barbieri
Aldo Tropea  //  ex Dirigente Scolastico, Coordinatore Regionale Reti con Percorsi per le competenze trasversali e l’orientamento

 

Cerimonia di dedica dell’Auditorium con l’accompagnamento musicale del maestro Mauro Bernasconi

 

Visita della mostra fotografica realizzata con l’aiuto del Circolo Fotografico Desiano

 

Scarica la locandina in pdf.

Il 15 novembre 2018, a Yaoundé, Tina Barbieri è venuta improvvisamente a mancare. Chiamata da tutti “Mama Tina” e stata socia del COE di cui era referente per il CASS Animation a Yaoundé. Dopo una lunga esperienza da volontaria nella R.D. Congo con Mondo Giusto ha sposato la missione del COE (con il quale non sono mancate le battaglie e i sani confronti interni) ed amato il Camerun per cui si è spesa fino all’ultimo minuto con passione, tenacia e competenza. Ha contribuito in maniera sostanziale sia alla riorganizzazione della didattica nelle scuole gestite dal COE che al rilancio del CASS, una struttura che ancora oggi è di grande importanza per il settore sanitario e sociale a Yaoundé. Ha formato e accompagnato centinaia di volontari, in particolare in Servizio Civile, vivendoci assieme e cercando di invitarli a scoprire e valorizzare il paese di cui si era innamorata. Prima di partire per l’Africa Tina è stata insegnante e poi Dirigente Scolastico della scuola media Sandro Pertini. Riteneva che l’insegnamento fosse l’occasione di una crescita complessiva. Durante la sua Presidenza la scuola Pertini è stata un modello dove esercitare il diritto allo studio e sperimentare sinergie tra famiglie, territorio e istituzioni. Ha coinvolto alunni e docenti in un continuo dialogo interculturale.