Teka Edizioni, Lecco, 2019
www.tekaedizioni.it

Prezzo: 12 euro 10 euro

Per informazioni:
Prashanth Cattaneo
p.cattaneo@coeweb.org

Leggi la scheda editoriale

Il nostro GRAZIE ai volontari!

Una riflessione sul volontariato in questi giorni di emergenza COVID-19.

In queste settimane di emergenza nazionale e internazionale COVID-19 sono numerosi i ringraziamenti da parte delle istituzioni al mondo del volontariato per lo straordinario servizio a favore dei malati, degli anziani, delle persone sole. Dal Presidente della Repubblica Sergio Mattarella al Presidente della Regione Lombardia Attilio Fontana, passando per i Sindaci e Presidenti di Provincia, tutti esprimono riconoscenza per i volontari.

Anche per mantenere viva la gioia di Padova Capitale Europea del Volontariato 2020, abbiamo pensato di pubblicare sulla nostra pagina Facebook alcuni pensieri sul volontariato del nostro fondatore Don Francesco Pedretti contenuti nel nostro ultimo libro Il volontario è… Dagli appunti di don Francesco Pedretti (Teka Edizioni, 2019).

Per coloro che desiderassero ricevere una copia del libro chiediamo il contributo di 10 euro che comprende le spese di spedizione (il prezzo di copertina del testo è di 12 euro).

Per la richiesta scrivere a p.cattaneo@coeweb.org

IL LIBRO
Il volontario è… Dagli appunti di don Francesco Pedretti

A luglio 2019, in occasione dei vent’anni della morte di don Francesco Pedretti, l’Associazione COE ha riproposto alcuni suoi scritti anche inediti sul volontariato internazionale cristiano a distanza di quasi vent’anni dalla prima edizione di questo libro.
Sono testi tratti dai suoi diari, dalle giornate di formazione dei volontari, dagli incontri con insegnanti, professionisti, registi, in Italia o con partner in Africa, in Asia e in America Latina.
Don Francesco Pedretti ha precorso i tempi spendendo le sue energie nella formazione dei laici, aprendo loro le strade del mondo e invitandoli a percorrerle con responsabilità propria.
Don Francesco ha impostato la sua azione formativa su due elementi portanti: lo sviluppo integrale dell’uomo e il motto benedettino “Ora et labora”.
Il primo sentimento che scaturisce da questo binomio è la gioia che viene dalla certezza che ogni uomo, pur nelle difficoltà della vita, è chiamato a realizzare se stesso in un contesto di fraternità che va costruito insieme, perché tutti gli uomini sono figli di un unico Padre.
La gioia apre all’incontro con gli altri, allo scambio di valori, alla collaborazione, alla corresponsabilità e alla condivisione. Ed è proprio nel condividere con gli altri come ha fatto Gesù, nell’essere attenti allo Spirito Santo che tutto crea e rinnova, che mette particolarmente i laici in atteggiamento di cogliere il disegno di Dio sull’umanità e di impegnarsi nei vari settori ed attività, nell’aiuto e nello scambio reciproco di ciò che è bello, buono e utile, favorendo un dialogo costruttivo fra tutti i popoli e le culture.