Festival 2019: i video

[AVVISO] Il 30° Festival del Cinema Africano, d’Asia e America Latina è rinviato

Il FESCAAAL è rimandato a date da definirsi.

A causa del persistere dell’emergenza COVID-19 la 30a edizione del Festival del Cinema Africano, d’Asia e America Latina non si potrà tenere dal 2 al 10 maggio come precedentemente annunciato ma, qualora si dovessero delineare i presupposti necessari per il suo svolgimento, si sposterà nell’autunno 2020 in data ancora da definirsi.

Le misure vigenti in materia di limitazioni agli spostamenti, physical distancing e soprattutto la chiusura dei luoghi di cultura e le tempistiche indefinite non ci consentono di poter annunciare delle date per la prossima edizione.

FESCAAAL 30: come avrebbe dovuto essere

La Zebra prismatica si è vestita a festa per celebrare l’importante traguardo delle 30 edizioni, riconfermandosi come simbolo della società in continuo cambiamento che il Festival vuole raccontare. La trentesima edizione sarà l’occasione per una riflessione sulla missione iniziale del Festival: promuovere la conoscenza delle cinematografie dei tre continenti per contribuire ad accrescere la diversità culturale dell’offerta cinematografica in Italia, come fattore di sviluppo e fonte di scambio interculturale, innovazione e creatività.

Con il programma cinematografico, sono inevitabilmente rimandate anche tutte le iniziative speciali previste in occasione del 30° anniversario del FESCAAAL: la sezione “Donne sull’orlo di cambiare il mondo” in collaborazione con Comune di Milano – Ufficio Reti e Cooperazione Culturale, AfricaTalks 2020 in collaborazione con Fondazione EDU e il palinsesto eventi del Festival Center. 

Come il FESCAAAL, anche il 2° MiWorld Young Film Festival – MiWY, il festival di cinema e intercultura per le scuole, sarà rimandato in date da definirsi.

30 anni di FESCAAAL

Il Festival del Cinema Africano di Milano, ideato, organizzato e promosso dall’Associazione COE, nasce nel 1991 come occasione d’incontro e conoscenza dei temi e dei linguaggi delle nuove cinematografie africane e della diaspora africana nel mondo.
Nel 2003 il Festival diventa Festival del Cinema Africano, d’Asia e America Latina – FESCAAAL. Estende la competizione anche agli autori asiatici, incluso il Medioriente e latino americani, per rispondere alle nuove tendenze dell’industria cinematografica e alle necessità di una realtà sempre più multiculturale.

Il FESCAAAL è a tutt’oggi l’unico festival in Italia – e uno dei tre in Europa – interamente dedicato all’approfondimento delle cinematografie, delle realtà e delle culture dei tre continenti: un’alternativa concreta e inedita alle dinamiche d’informazione dei mass-media, un appuntamento ormai storico per gli appassionati di cinema. Dalla sua prima edizione ad oggi il Festival ha presentato più di 2000 film inediti in Italia, invitato e fatto conoscere al pubblico italiano più di 1000 autori e registi nazionali e internazionali e sostenuto la produzione di numerose opere cinematografiche di importanti filmmakers.

Il Festival ha tra i suoi obiettivi prioritari la formazione e l’educazione attraverso l’arte e gli audiovisivi e sin dalle sue origini ha declinato concretamente questa specificità con attività rivolte agli studenti che non rimangono solo spettatori ma divengono veri e propri protagonisti della manifestazione. Ogni anno vengono attivati unno Spazio Scuola e uno Spazio Università dove insegnanti, alunni e studenti possono partecipare alle proiezioni conoscendo i registi e agli eventi, interagendo con gli ospiti e arricchendosi di questo scambio.

Dal 1991, Africa, Asia e America Latina come non li avete mai visti… al cinema!