Interventi e progetti educativi per studenti, adulti e docenti


È possibile accostare a JOL interventi di formazione di sensibilizzazione per le scuole primarie e secondarie di primo e secondo grado sulla tutela del diritto all’acqua e dello sviluppo ecosostenibile a cura del COE.

GOCCIA DOPO GOCCIA
per una salvaguardia dell’acqua come fonte di vita per tutti a partire dalla conoscenza delle realtà a rischio in Bangladesh e Kenia

Premessa

In prossimità dell’esposizione internazionale che avrà luogo a Milano da maggio a ottobre 2015 sul tema Nutrire il pianeta. Energia per la vita,  si rende necessario informare e rendere consapevoli tutti, e in particolare le giovani generazioni, sull’importanza di un’alimentazione sana, corretta e culturalmente appropriata per tutti gli abitanti del pianeta, nel rispetto di un utilizzo equilibrato delle risorse ambientali già compromesso da pratiche e consumi scorretti e da politiche economiche anti ecologiche.
Alla mancanza di cibo e alla malnutrizione e denutrizione si accompagna spesso per miliardi di persone il mancato accesso all’acqua potabile, all’acqua per irrigare e  per l’igiene personale e degli spazi abitativi. I cambiamenti climatici stanno causando effetti devastanti sia per il protrarsi delle stagioni secche sia per la frequenza degli stati alluvionali e dei maremoti. L’industrializzazione e uno scorretto smaltimento dei rifiuti hanno contribuito all’inquinamento di vaste zone marine a livello planetario con la conseguente diminuzione e scomparsa di alcune specie della fauna e della flora.
La ricerca di fonti di acqua è da sempre la principale causa di migrazioni e spostamenti delle popolazioni. Le prime civiltà non a caso sono sorte nei pressi di bacini d’acqua. Difendere il diritto all’acqua come fonte di vita  e di  crescita culturale per tutti e a livello planetario è un’urgenza da promuovere soprattutto presso le giovani generazioni.

L’Associazione Centro Orientamento Educativo - COE è impegnata in Italia da oltre 50 anni in attività volte alla formazione di cittadini responsabili  e inclini a una cultura del dialogo e da circa 40 anni opera in diverse realtà dei Paesi dell’Africa, dell’Asia e dell’America Latina  per promuovere una crescita sociale, culturale ed economica  all’insegna della solidarietà e  del volontariato.
La proposta che vi presentiamo rientra in questa cornice di riferimento educativo e va ovviamente integrata con la programmazione che le singole scuole hanno già definito, ponendosi a supporto e complementarietà di saperi e competenze per la formazione di cittadini attivi e responsabili.

Articolazione  della proposta

Per le scuole primarie

Introduzione al tema dell’acqua come fonte di vita, di cultura e di bellezza attraverso suggestioni visive, poetiche e dialogo interattivo per condividere saperi sull’acqua e buone pratiche di consumo corretto.
Visita guidata alla Mostra JOL.
Laboratorio: a partire dall’osservazione di strumenti di raccolta e di conservazione dell’acqua (brocche, borracce, secchi e vari utensili) ogni alunna/o provvederà a decorare una brocca che potrà portare a casa e utilizzare per una condivisione dell’acqua di rubinetto con la propria famiglia o amici.
Durata: 2 ore
Costo: 200 euro + IVA

Per le scuole secondarie di primo e secondo grado

Introduzione al tema del diritto all’acqua come bene comune e alle zone a rischio di sopravvivenza per mancanza di depuratori, per inquinamenti e per lo stato di siccità o di alluvioni.
Il caso del Bangladesh: breve presentazione del Paese e della sua cultura. Il problema idrico e l’intervento di bonifica di alcune riserve acquifere a cura del COE
Visita guidata alla Mostra JOL.

Il caso Kenia: presentazione del documentario Wind of Change di Julia Dahr

Dopo la visione approfondimento sulle cause e sugli effetti del cambiamento climatico e condivisione degli aspetti legati al contesto culturale del documentario, in particolar modo analisi e riflessione sul modello educativo, famigliare e sociale dell’ambiente rurale che viene veicolato dal film
Durata: 2 ore
Costo: 200 euro + IVA